I contesti di intervento del volontariato

I contesti di intervento del volontariato sono i seguenti:
1. Sostegno con i bambini/ragazzi durante gli incontri familiari e di parent training: durante gli incontri delle famiglie con i consulenti, i volontari potranno trascorrere momenti di gioco e divertimento con i ragazzi ed i bambini, all’interno dei locali dell’associazione;

2. Progetto Basket e Autismo: i volontari potranno accompagnare il lavoro dei bambini e ragazzi nell’ambito del Progetto Basket e Autismo, seguendoli negli allenamenti settimanali di gruppo, durante l’anno;
3. Progetto Autismo e Montagna: partecipa a splendide escursioni in montagna con i ragazzi dell’associazione. Il contatto con la natura favorisce l’ascolto e la dimensione di gruppo sostiene a creare gioiosi momenti di scambio;
Progetto Autismo e Natura: esperienze nei parchi di Roma e dintorni con i bambini fino i 12 anni, in cui i volontari potranno trascorrere divertenti giornate tra passeggiate, giochi di gruppo e tanta tenerezza;

4. Week ends Evolutivi: i volontari possono partecipare alle esperienze di 3 giorni in campagna, organizzate sia per bambini che per ragazzi, immergendosi nel rapporto con il gruppo e con i bambini stessi;
5. Soggiorni invernali ed estivi: i soggiorni rappresentano momenti di grande crescita per i bambini, i ragazzi e per le persone che li accompagnano. I volontari, in queste esperienze, affiancati e sostenuti da operatori e consulenti esperti, possono favorire la crescita dei bambini e dei ragazzi stessi, instaurando con loro uno stretto rapporto di cuore;
6. Sostegno al lavoro di raccolta fondi: i volontari possono offrire il loro tempo e le loro capacitò per sostenere i lavoro dell’associazione attraverso le attività di raccolta fondi, tra cui:
- Partecipazione ad eventi e banchetti di raccolta fondi
- Sostenere nella realizzazione di lettere di ringraziamento
- Favorire la diffusione e la conoscenza delle attività dell’associazione
- Partecipare alla vendita di biglietti, libri, ecc.

In collegamento con il lavoro svolto dal consulente nell’ambito educativo, il volontario struttura un intervento calibrato sul bambino, integrato con il lavoro e gli obiettivi perseguiti in altri contesti. In alcuni momenti il volontario sperimenta con il bambino anche situazioni ludiche e ricreative, accompagnandolo in passeggiate ed uscite, che intervallano il lavoro svolto con materiale strutturato, all’interno dei locali dell’Associazione.
Oltre all’osservazione ed al contatto diretto con i bambini, l’intervento del volontario è rivolto anche alla costruzione del materiale per le attività educative utilizzate dai bambini. Partecipare a questo lavoro è importante per due motivi: primo perché permette al volontario di comprendere pienamente l’obiettivo delle attività utilizzate, secondo perché lo rende partecipe in prima persona alla crescita del bambino che utilizzerà quelle stesse attività.